Design masters: Hans J. Wegner

Tra i designer di mobili danesi, Hans J. Wegner (1914-2007) è considerato uno dei più creativi, innovativi e prolifici. Spesso definito il maestro della sedia, Wegner ha firmato quasi 550 progetti nella sua vita, molti dei quali considerati capolavori. La sua iconica Wishbone Chair è probabilmente la più conosciuta ed è in continua produzione dal 1950.
Wegner faceva parte della generazione spettacolare che ha creato quella che oggi viene definita “l’Età dell’Oro” del moderno design danese. “Molti stranieri mi hanno chiesto come abbiamo creato lo stile danese”, ha detto una volta Wegner. “E ho risposto che si trattava di un processo continuo di purificazione e semplificazione: ridurre al più semplice disegno possibile di quattro gambe, un sedile e uno schienale e un bracciolo combinati”.
Figlio di un calzolaio, Wegner è nato nel 1914 a Tønder, una città nel sud della Danimarca. Ha iniziato il suo apprendistato con il maestro ebanista danese H. F. Stahlberg a soli 14 anni. Successivamente, si trasferisce a Copenaghen e frequenta la School of Arts and Crafts dal 1936 al 1938 prima di iniziare come designer di mobili.
Nel 1938, Wegner fu avvicinato dagli architetti e designer Arne Jacobsen ed Erik Møller e iniziò a progettare mobili per il nuovo municipio di Aarhus. Nello stesso periodo, Wegner ha iniziato a collaborare con il maestro ebanista Johannes Hansen, che è stato un motore nel portare il nuovo design di mobili al pubblico danese alle Esposizioni della Gilda dei Cabinetmakers di Copenaghen.
Il cuore dell’eredità di Wegner è la sua attenzione nel mostrare l’anima interiore dei mobili attraverso un esterno semplice e funzionale. Il background di Wegner come ebanista gli ha permesso di comprendere a fondo come integrare tecniche di falegnameria rigorose con forme squisite. La sua estetica si basava anche su un profondo rispetto per il legno e le sue caratteristiche e su una grande curiosità per altri materiali naturali che gli hanno permesso di portare una morbidezza organica e naturale al minimalismo formalista.
Wegner fondò il suo studio di design nel 1943 e creò una serie di sedie leggere per Carl Hansen & Søn dal 1949 al 1968, compresa la Wishbone Chair, che è stata in produzione presso Carl Hansen & Søn da allora.
Wegner è considerato uno dei designer di mobili danesi più famosi e creativi. Ha ricevuto numerosi premi per il design, tra cui il Lunning Prize nel 1951, il Grand Prix della Triennale di Milano nel 1951, la medaglia Eckersberg della Royal Danish Academy of Fine Arts nel 1956, la medaglia Prince Eugen in Svezia nel 1961, il premio danese per mobili nel 1980, la medaglia CF Hansen nel 1982 e l’ottavo premio internazionale per il design nel 1997. Nel 1959 è stato nominato Royal Designer onorario per l’industria dalla Royal Society of Arts di Londra, nel 1995 è diventato membro onorario della Royal Danish Academy of Fine Arts nel 1995 , ed è stato insignito del Dottorato onorario dal Royal College of Art nel 1997.
Quasi tutti i principali musei del design del mondo, dal Museum of Modern Art di New York e dal Designmuseum Danmark di Copenaghen al Die Neue Sammlung di Monaco, espongono le sue opere. Hans J. Wegner è morto in Danimarca nel gennaio 2007, all’età di 92 anni.

×

Whatsapp Help

Clicca su uno dei nostri operatori di seguito per aprire una chat su WhatsApp

×
Please turn your device in vertical position for a better navigation experience