..

Il pensiero che il creativo svolga un lavoro piacevole è una massima che ci sentiamo ripetere con frequenza.

Dato che è difficile esporre con precisione il processo che porta a determinate scelte formali si da per scontato che il tutto avvenga con una sorta di improvvisazione o meglio, ispirazione.

Chi svolge la propria professione con dignità e passione invece sa benissimo che il processo creativo è tormentato e faticoso, nulla da per scontato chi approccia il problema architettonico con coerenza e determinazione a fare bene.

Alle richieste sempre più complesse di committenti esigenti e preparati si cerca di dare risposte ricche di contenuti che non sempre vengono capite e che molte volte vengono sottovalutate con l’argomento principe della singolarità del gusto.

Chi ha l’ambizione di apportare delle migliorie allo spazio nel quale si muove il cittadino contemporaneo deve continuamente spingere la propria ricerca in due direzioni opposte: la tradizione e il postmoderno.

Nello studio dei classici troverà molte risposte a problemi già affrontati e nella ricerca del nuovo incontrerà stimoli a superare limiti di conoscenza e abitudine.

 

Non date mai per scontata la preparazione di un professionista, se è serio e ama il proprio lavoro dietro ogni parola, ogni decisione lascerà trasparire anni di faticose conquiste e moltitudini di piccoli e grandi errori pagati spesso in prima persona.

L’etica del lavoro impone di fare sempre del proprio meglio, anche quando nessuno apprezza la dedizione a una causa che non sai bene nemmeno tu dove ti porterà.

 

Copyright © 2014 Centoventi Srl. All Rights Reserved - P.IVA 01534370331 | Piacenza, via Manfredi 120 | T 0523 754514 |